Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più visita la pagina dedicata alla Cookie Policy

Newsletter n°7 - Festival della Complessità

Stampa
Se non visualizzi correttamente questa email, leggila online
--
--

---


 

Newsletter N°7, del 20 Giugno 2016


Il Festival della Complessità è la manifestazione nazionale (completamente autofinanziata) dedicata ad approfondire, dibattere e divulgare i temi della complessità e dell’approccio sistemico.
Arrivato alla sua settima edizione, il Festival quest’anno si svolge in più di 30 città italiane, con un centinaio di eventi, tra maggio e luglio 2016.
L’approccio sistemico, la visione complessa, l’analisi delle reti vengono applicati nelle discipline più diverse (dalla sanità al management, dal mondo digitale alla filosofia, dalla psicoterapia alla storia) e ai livelli più diversi, dal convegno specialistico dedicato agli esperti fino all’incontro in piazza sotto le stelle in un luogo di vacanza.

 
ANTEPRIMA: ecco le date da cominciare a segnare in agenda per partecipare all’EVENTO CONCLUSIVO DEL FESTIVAL DELLA COMPLESSITÀ

Da venerdì 15 a domenica 17 Luglio 2016, nella suggestiva cornice di Bagnoregio, tra l’Auditorium e i Giardini panoramici, si terrà l'evento conclusivo di questa Settima Edizione del  Festival della Complessità, con dieci storie di innovatori, imprenditori, filosofi, ambientalisti e manager che racconteranno come hanno saputo lavorare nel globale, tenendo i piedi ben radicati nella propria realtà locale, valorizzandone la cultura.   
Il titolo della manifestazione, voluta dal Comune di Bagnoregio, è significativo:

Il centro è dovunque. Sottotitolo: Globalizzazione, cultura e realtà locale.

Nel corso dell’evento, saranno effettuate visite guidate a Civita di Bagnoregio, famosa in tutto il mondo come la “città che muore”
guarda il video su YouTube >>>  
 

Tutti i dettagli, il programma e le indicazioni per arrivare e per soggiornare a Bagnoregio verranno dati a breve attraverso questa stessa newsletter.
Maggiori informazioni qui:
http://www.dedalo97festivaldellacomplessita.it/news/226-bagnoregio-evento-conclusivo-della-vii-edizione.html


 

Gli appuntamenti della settimana dal 20 al 26 Giugno 2016

Anche questa settimana il Festival fa tappa a Sud, al Centro e al Nord: parte infatti da Parma per spostarsi prima a Messina e Bari, poi a Santa Marinella e a Roma, e quindi di nuovo al Sud con Monopoli e a Nord con Milano. Ecco le date e i temi delle varie tappe.

Lunedì 20 e Martedì 21 Giugno si svolge una due-giorni di incontri su psicologia e complessità a Parma, a conclusione dell’articolata manifestazione del Festival della complessità avviata qui a maggio dalla SIPRe (Società Italiana di Psicoanalisi della Relazione) con il patrocinio del Centro interdipartimentale di ricerca sociale dell’Università di Parma.
Gli appuntamenti finali del 20 e 21 Giugno comprendono una conferenza (“Complessità per un catastrofismo pensante”), due presentazioni di libri e un film con dibattito.  
Nomi e profili dei relatori, abstract, e dettagli su luoghi e orari degli incontri li trovate tutti qui:
www.dedalo97festivaldellacomplessita.it/parma.html

Martedì 21 Giugno 2016 abbiamo anche un appuntamento a Messina, dove si tiene il quarto di una serie di incontri settimanali intitolati “I Martedì della Complessità, tra Saperi e Sapori”. Animatore dell’iniziativa è il Centro Studi di Filosofia della Complessità “Edgar Morin”, insieme con altri cinque enti.
Anche questo incontro si svilupperà intorno a un libro, un classico degli studi sulla complessità, “Gli oggetti frattali” di Mandelbrot, presentato e discusso da Giuseppe Gembilllo.  
Qui trovate notizie sia sulla serata di questa settimana, sia sugli incontri che si terranno ogni martedì fino a fine luglio:
www.dedalo97festivaldellacomplessita.it/messina.html

Giovedì 23 Giugno 2016 ci spostiamo a Bari, con il secondo e ultimo degli incontri promossi qui da AIEMS (Associazione Italiana Epistemologia e Metodologia Sistemica), con il patrocinio del locale Ufficio Garante dei Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza.
Si tratta della presentazione e discussione di buone prassi nei luoghi della cura e della formazione, raccolte sotto il titolo “Logica e Fantasia. Sui nessi sistemici tra arte, immaginazione e cura”.
Tutti i dettagli sul sito del Festival della complessità, all’indirizzo:
www.dedalo97festivaldellacomplessita.it/bari.html

Venerdì 24 Giugno 2016 il Festival è presente contemporaneamente a Roma, nella vicina Santa Marinella, e a Monopoli, in Puglia.

A Monopoli abbiamo un’altra iniziativa organizzata da AIEMS (Associazione Italiana Epistemologia e Metodologia Sistemica), con il patrocinio del Comune, centrata su tematiche analoghe a quelle di Bari, per l’applicazione degli studi di neuro-estetica e neuro-scienze costruttiviste allo sviluppo di modelli formativi sistemici ed estetici nei contesti dell’educazione e della cura.
Qui trovate tutti i dettagli, il programma, i relatori e gli orari:
www.dedalo97festivaldellacomplessita.it/monopoli.html

A Santa Marinella, località di villeggiatura vicina a Roma, torna un evento che è ormai tradizione: ogni anno, infatti, l’Associazione Dedalo97 organizza qui, con la Libreria Il Filodisofia, delle affollate conversazioni in piazza su temi vari, collegati con l’approccio sistemico.
Anche quest’anno avremo tre incontri, spalmati nell’arco di tre settimane. Questo primo appuntamento è dedicato alla coltivazione dell’orto come metafora per riflettere sulla ciclicità della natura e della vita, nell’ottica di un futuro sostenibile.
Dettagli dell’incontro del 24 Giugno e anticipazioni sui due successivi si trovano qui:
www.dedalo97festivaldellacomplessita.it/santa-marinella.html

A Roma nello stesso giorno viene presentato un libro scritto a più mani, appena uscito in libreria con il titolo “La cultura dell’incertezza. Fuzzy logic, realtà, sanità e arte”.
L’iniziativa è ancora dell’Associazione Dedalo97, con il coinvolgimento di “Porto futuro” e della “Rivista dei Dioscuri”, e vede partecipare alla discussione alcuni degli autori del libro, che si confronteranno con un discussant e con il pubblico.  
Per saperne di più si può andare su questa pagina del sito del Festival della complessità:
www.dedalo97festivaldellacomplessita.it/roma-rivista-dioscuri-porta-futuro.html

Sabato 25 Giugno ci trasferiamo di nuovo al Nord, e precisamente a Milano, dove troviamo un’altra iniziativa organizzata dalla SIPRe (Società Italiana Psicoanalisi della Relazione), con il supporto del Comune di Milano: si tratta di un incontro dedicato al tema “Famiglie e adolescenze”, con un’analisi approfondita sugli impatti di Internet sui giovani. Un tema che attirerà un pubblico folto e interessato, anche per l’autorevolezza dei nomi dei relatori. Ecco il link alla pagina dell’evento, nel sito del Festival della complessità:
www.dedalo97festivaldellacomplessita.it/milano-sipre.html

 
---

Una domanda personale: ti piacciono le nostre iniziative?
Ecco come contribuire alla vita del Festival della Complessità

Se conosci le iniziative del Festival e hai apprezzato lo sforzo che facciamo tutti noi che lo organizziamo ormai da sei anni, senza accedere a finanziamenti pubblici o a sponsor ingombranti, fai un gesto di apprezzamento concreto dando un contributo anche minimo che ci possa sostenere nel nostro sforzo continuo e appassionato.

Aggiungi il tuo nome a quelli degli altri amici del Festival che hanno già donato.
Qui trovi le istruzioni per partecipare con il tuo contributo:
http://www.dedalo97festivaldellacomplessita.it/sostieni-il-festival.html

 
Seguici | facebook  
--
--
Se non vuoi più ricevere questa email, cancellati
Powered by AcyMailing